News archive 22/05/2019

A TEAMSQUARE, PRIMO TITULO

Crudeli e compagni alzano l'Amateur's Cup


Sporting Bisanzio – A Teamsquare 3 – 8
Reti:
Migliorini (S), Cuoghi (A), Shorer (A), Cuoghi (A), Cuoghi (A), Goglio (A), Chiesa (A), Goglio (A), Di Benedetto (S), Labella (S), Cuoghi (A)

 

LA PARTITA
«Il primo titulo non si scorda mai». Lo scrivono sulla loro pagina ufficiale Instagram i ragazzi di A Teamsquare, che mettono in bacheca l’Amateur’s Cup di calcio a 7.
Il successo dei “Reds” arriva in rimonta. L’inizio di gara, infatti, sorride allo Sporting Bisanzio, che si difende col baricentro basso e poi riparte. È la tattica giusta e funziona: gli avversari non trovano spazio per giocare in verticale, le ripartenze biancoblù in contropiede fanno male. Da una di queste nasce l’1-0 di capitan Migliorini.
Per scardinare la difesa guidata da Sorci, serve un lampo di Cuoghi che fa 1-1. Ritrovata la parità, A Teamsquare trova gli spazi ideali per sprigionare il suo gioco di qualità. Chiesa è bravo a giocare di sponda, Crudeli si muove ovunque per impostare l’azione dal basso. Il gol del sorpasso viene firmato da Shorer, che si sgancia dai ranghi difensivi e fa 1-2. Raggiunto il vantaggio,  A Teamsquare domina la partita. Nella ripresa è Luca Goglio a prendersi la scena: realizza un top gol assoluto con un missile che spacca la porta.
Al triplice fischio è 3-8. Si scatena la festa rossa: Crudeli e compagni si godono il loro primo “titulo”.

 

LE PAGELLE

SPORTING BISANZIO

Branchi 6.5 Si esibisce in qualche parata in bello stile. Ha ottimi riflessi.
Coltorti 6 Corre molto e si adatta in ogni zona del campo.
Sorci 6 Gioca un’ottima seconda parte di ripresa. Cresce nel finale: ci mette grinta e coraggio.
Labella 6 Spreca un gol, ma poi si fa perdonare andando a segno. Sostanza sulla fascia.
La Vecchia 6 Fatica a trovare la posizione in zona avanzata, ma si sacrifica per la squadra.
Di Benedetto 6.5 Si abbassa per ricevere palloni giocabili. Leader tecnico della squadra.
Migliorini 7 Un gol da attaccante vero e tante azioni da centravanti letale. Ricorda Mauro Icardi. Viene votato “Best Player”: premio e soddisfazione meritata.
Mondello 6 Quando entra, prova a dare sostanza alla retroguardia.
Zoccolan 6 Si preoccupa soprattutto della fase difensiva. Tiene la posizione.

A TEAMSQUARE
Zaniboni 6.5
Si fa trovare pronto quando serve. Attento.
Fratus 7.5 Pendolino sulla fascia. Fa tutto. Prestazione da incorniciare.
Shorer 8 Personalità da vendere. Il suo è il gol che spezza la finale.
Palmerini 7 Prestazione concreta. Va vicino al gol con un tiro-cross d’esterno mancino.
Goglio 9 Diga davanti alla difesa e base missilistica in zona avanzata. Segna un top gol di prima intenzione. Chapeau.
Crudeli 7.5 Dipinge calcio, come sempre. Cresce col passare dei minuti.
Cuoghi 8 Rapace, letale. Una certezza che segna sempre.
Chiesa 7.5 Il suo lavoro di sponda è utile e prezioso. Gioca per i compagni.
Brucato 7.5 Quando entra, sistema i movimenti della squadra. La sua intelligenza tattica risulta decisiva.