News archive 16/07/2020

SUMMER CUP

Buona la prima per Garra Crema e Tiki Taka Betacom


La seconda serata di Summer Cup ci dà alcune indicazioni preziose per decifrare questo torneo di luglio. Quello che si vede in Serie A (partite equilibrate e risultati a sorpresa, momenti di ritmi altissimi e pause per respirare) può essere declinato anche sul mondo amatoriale.

È calcio d’estate, ma è diverso dal solito. Il caldo influisce, ma non troppo: la voglia di giocare fa superare l’ostacolo. A volte c’è bisogno di respirare e si fa girar palla, ma, quando si attacca, si va a mille. Ci sono tante micro-partite nella partita: sprazzi di follia, contropiedi, gol e parate da urlo.

 

Nel girone A FC Trenno – Garra Crema Perù è una partita bellissima. I padroni di casa partono forte col solito bomber Coffa al gol numero 65 in stagione, ma poi subiscono il ritorno della classe sudamericana. Il solito Jesus Calle è incontenibile. I ragazzi di Gonzales, però, non hanno perso il loro classico difetto: faticano a chiudere il match. Robert Longo a 3 minuti dalla fine riapre tutto, segnando il gol del 4-5. Finale infuocato? No, ci pensa il solito Calle a colpire.
Entrambe le formazioni hanno dimostrato qualità importanti, che testeremo nelle super sfide con la corazzata Afterlife.

Nel girone B Tiki Taka Betacom parte benissimo con un 7-6 in trasferta contro Impronta Birraia, formazione di Serie A e candidata alla vittoria finale.
Ecco le dichiarazioni post-partita del Presidente Pirovano, affidate a un post social: «Esordio post covid e grande vittoria contro il forte avversario dell'Impronta Birraia. Partita non adatta ai deboli di cuore, che ha visto i Tiki Taka boys subito in vantaggio con un tiro di Memola da centrocampo. Abbiamo regalato il pareggio e Impronta è andata in vantaggio con un bolide da fuori area, ma la vera giostra del gol parte nella ripresa con il pari di Veneroni. Neanche il tempo di gioire e Impronta triplica e viene ancora raggiunta da Veneroni. I Tiki Taka boys con Giordano vanno in vantaggio 4-3 a metà ripresa. Ma Impronta non molla e con un fulmineo bis va avanti 5-4. Partita finita? Neanche per sogno! I Tiki Taka calano il tris con un autogol del portiere andato in crisi sul pressing feroce di Memola. Lo stesso Memola porta i suoi in vantaggio e Giordano chiude i discorsi sul 7-5. Per creare ulteriore pathos, Impronta accorcia a pochi istanti dal fischio finale. È stata una grande partita: le emozioni dei tre punti e dei goal ci sono mancate tanto. Adesso non fermiamoci più». Dove possono arrivare questi Tiki Taka Boys?

 

 

#Sportland25