News archive 16/11/2020

PASSIONE DA CONDIVIDERE

Come se la passano i Campeones?


Il 30 settembre i Peones alzavano al cielo l’ennesimo titolo da mettere in bacheca. Da quel giorno è cambiato molto, se non tutto. Dai segnali di ripresa si è passati al secondo lockdown.
Quando parliamo di loro solitamente celebriamo una vittoria. Stavolta invece siamo andati in casa Peones per capire come stanno passando questi giorni attraverso le parole della bandiera Elio Deponti.

QUI PEONES
Come state vivendo questa ennesima sosta forzata causa Covid?

E’ un anno bisestile e con una pandemia in corso. Purtroppo in questo momento il gioco del calcio è passato in secondo piano rispetto a quanto stiamo vivendo e a quanto sta accadendo e ad oggi è molto difficile capire che futuro ci attende.

Quanto vi manca il campo?
Tantissimo, ma soprattutto ci manca lo stare insieme, il condividere questa passione e tutto ciò che la circonda, come lo spogliatoio ed il terzo tempo

Con quale spirito tornerete a giocare appena terminata l'emergenza e quando pensate sarà possibile?
Torneremo a giocare quando ci sarà la garanzia al cento per cento di poterlo fare in totale tranquillità e sicurezza. Torneremo quando ci si potrà abbracciare dopo un gol, quando potremo stringere la mano ad arbitri ed avversari a fine partita, non prima!
Lo spirito sarà sempre quello rappresentato dal nostro motto: "Peones e sono felice!". Giocare e stare insieme è ciò che ci piace, poi se vinciamo ancora meglio!
La speranza è quella che si torni a giocare in primavera, prima non pensiamo sia possibile e non vediamo l'ora che questo accada.