Sportland S.S.D. a r.l.2017/2018
(Maschile)
Calcio a 7 Open

ENSTO CUP 2018

Archivio news 28/05/2018

ENSTO CUP

Al via l'edizione 2018!

Squilli di tromba nella prima giornata della Ensto Cup, con mille emozioni e ribaltoni in tutte e quattro le gare. Al triplice fischio finale Jacobs, Galli Italo, CS Progetti e Lombardini22, conquistano i primi tre punti e mettono un’ipoteca alla qualificazione nei quarti di finale. E se il buon giorno si vede dal mattino, per Jacobs, Galli Italo e Lombardini 22 sembrano esserci tutti i presupposti per riscattare lo scorso torneo, al disotto delle aspettative. Venerdì 1 entrano in scena le teste di serie, ovvero le prime quattro classificate della scorsa edizione, a riposo nel turno inaugurale, che sfideranno nella seconda giornata le perdenti del primo round, nelle quattro gare: Alpiq-A2A (girone A), Vinci Energies-Galli Italo (girone B), Milani-Pro-Tec (girone C), Ariatta-Deerns (girone D).
CLASSIFICA MARCATORI
3 reti: Lo Prete (CS Progetti). 2 reti: Valiante, Campostrini (Jacobs); Mastrototaro, Maffezzoni (Tekser). 1 rete: Sansonna (Jacobs); Fasoli, Scotellaro (A2A); Passaretti, Lopreste (Protec), Pisoni (CS Progetti); Hammouch, Ruffoni, Chakhssi, Colombo, Frigerio (Galli Italo); Bonizzato, Arbasini (Deerns); Reguzzoni, Ioppolo (L), Cancelliere (Lombardini 22).

GIRONE A: JACOBS SPEGNE LA LUCE DI A2A

 
JACOBS- A2A 5-2 (2-1). RETI: 5’ Fasoli (A), 7’ Sansonna (J), 14’ Valiante (J), 7’ s.t. Campostrini rig. (J), 7’ Valiante (J), 15’ Scotellaro rig. (A), 18’ Campostrini (J). JACOBS: Castellano, Di Rienzo, Maynardt, Linares, Verderio, Valiante, Campostrini, Sansonna, Nannini. A2A: Del Vincio, Marra, Chirico, Bozza, Propato, Fasoli, Marco Bartolini, Alessandro Bartolini, Mitidieri, Scotellaro. Migliore in campo: Gabriele Campostrini (Jacobs).
Jacobs conquista i primi tre punti del girone A e si qualifica di fatto per i quarti di finale, mentre A2 si giocherà le speranze di entrare fra le prime 8 venerdì contro Alpiq. Parte forte A2A, che pressa alto e al 5’ affonda con un cross basso dalla sinistra di Mitidieri e zampata vincente di Fasoli, da centro area. Il vantaggio dura una manciata di minuti, perché Campostrini premia il taglio in area di Sansonna, che anticipa l’uscita di Del Vincio e fa 1-1. L’equilibrio perdura fino al 14’ quando Valiante, servito in area, trova l’angolino vincente col mancino, per il sorpasso di Jacobs. Ad inizio ripresa Mitidieri accarezza il palo con un diagonale. Al 7’ Valiante viene atterrato in area e Campostrini trasforma con freddezza il penalty del 3-1. Passano pochi secondi e Valiante ruba palla e punisce A2A con il 4-1 che appone il timbro notarile al match. A 5’ dal termine Castellano interviene fallosamente su Mitidieri in area e il conseguente penalty per A2A viene segnato da Scotellaro. Al 38’ l’ultimo sussulto del match con Campostrini che firma il definitivo 5-2, battezzando una bella combinazione tra Di Rienzo e Valiante.

GIRONE B: I GALLI CANTANO AL TRAMONTO

TEKSER – GALLI ITALO 4-5. RETI: 7’ e 8’ rig. Maffezzoni (T), 11’ Hammouch (EG), 13’ Ruffoni (E), 17’ Chakhssi (E), 2’ st Mastrototaro (T), 4’ st Colombo (EG), 18’ st Mastrototaro (T), 19’ st Frigerio (E). TEKSER: Rippa, Ferraresi, Meroni, Groppelli, Masiero, Dezza, Maffezzoni, Ceppi, Manu, Insinga, Cuticone. GALLI ITALO: Rusconi, Colombo, Brenna, Ruffoni, Valsecchi, Chakhssi, Taormina, Maspes, Vanini, Hammouch, Frigerio, Mitta. Migliore in campo: Pierangelo Frigerio (Galli Italo).
Sfida pirotecnica tra Tekser e Galli Italo, accesa al 7’da un gol capolavoro di Maffezzoni, che conclude in rete al volo da fuori area. Un minuto dopo il numero 11 di Tekser si ripete, procurandosi e trasformando un calcio di rigore, battuto perfettamente alla sinistra del portiere. All’11’ Hammouch trova il diagonale vincente e accorcia le distanze. Passano 2’ e Ruffoni fa 2-2 con un meraviglioso destro a giro. Al 14’ Chakhssi Mahdy va vicinissimo al gol con un siluro di sinistro, miracolosamente deviato da Dezza. Il gol per il numero 8 è però solo rinviato, perché al 17’ si inventa una punizione perfetta, che scavalca la barriera e porta i Galli sul 3-2 con cui si chiude il primo tempo. Al 2’ della ripresa il pareggio Tekser: angolo battuto forte in mezzo e Mastrototaro da due passi mette dentro. Il 3-3 dura il tempo di un caffè, perchè sull’azione successiva i Galli tornano avanti con una prodezza di Colombo che colpisce al volo e con grande potenza un pallone morbido crossato da corner, mandandolo dritto nel sette. Da cardiopalma i minuti finali: al 18’ Tekser fa 4-4 con un autentico gioiello di Mastrototaro che si inventa una meravigliosa rovesciata. Subito dopo Galli trova il gol partita con Frigerio, grazie ad una bellissima azione personale che lo vede anche saltare il portiere e poi depositare in rete di destro.

GIRONE C: CS PROGETTI VINCE ALL'ESORDIO

CS PROGETTI – PRO-TEC 4-2 (2-1). RETI: 1’ Passaretti (P), 7’ Lo Prete (CS), 18’ Pisoni (CS), 12’ e 14’ s.t. Lo Prete (CS), 18’ Lopreste (P). CS PROGETTI: Sergio Maressa, Petralia, Giovanni Maressa, Coppola, Capuano, Lo Prete, Covone, Agrati, Hyso, D’Amato, Pisoni, Errigo. PRO-TEC: Rodas, Lopreste, Passaretti, Dessi, Caliri, Margarita, Degani. Migliore in campo: Diego Covone (CS Progetti).
Gioco partita e incontro per CS Progetti, che rimonta l’iniziale svantaggio contro Pro-Tec e conquista i primi tre importantissimi punti. Pronti via e dopo quaranta secondi Passaretti riceve un lancio dalla zona difensiva e sblocca il risultato con una spizzata di testa da centro area. La segnatura a freddo non condiziona l’atteggiamento di CS Progetti, che inizia un prolungato e paziente possesso palla per trovare spazi nell’attenta disposizione difensiva avversaria. Al 7’ Lo Prete sfrutta un errato disimpegno difensivo di Pro-Tec per impacchettare l’1-1 con una sventola di sinistro dal limite dell’area. A 2’ dal riposo Pisoni viene imbucato in area, salta il portiere in uscita e porta avanti CS Progetti. Ad inizio ripresa ci prova ancora Pisoni col mancino, ma la rasoiata diagonale sfiora il palo. Al 12’ Margarita si vede negare il 2-2 da una parata miracoloso di Sergio Maressa. Gol sbagliato, gol subito e un minuto dopo Lo Prete su punizione rasoterra trova l’angolino vincente per il 3-1. Non appagato lo scatenato numero 77 di CS Progetti autografa anche il 4-1 con il diagonale per la tripletta personale. A 2’ dal tramonto del match Lopreste finalizza una rimessa laterale e insacca il tardivo 2-4 di Pro-Tec.

GIRONE D: LOMBARDINI REMUNTADA

LOMBARDINI22 – DEERNS 3-2. RETI: 4’ Bonizzato (D), 8’ Arbasini (D), 19’ Reguzzoni (L), 4’ st Ioppolo (L), 6’ st Cancelliere (L). LOMBARDINI22: Di Cicco, Reguzzoni, Carlos Tettamanzi, Ioppolo, Cancelliere, Di Ciacco, Luca Tettamanzi, Menozzi, Domenichini, Gerico, Mattiuz, Rebosio. DEERNS: Azzarà, Nicali, Arbasini, Pavesi, Di Franco, Diaferia, Sancilio, Bonizzato, Furlanetto, Rendina, Pierdomenico, Adela Ciocan. Migliore in campo: Mario Cancelliere (Lombardini 22).
Esordio con grande rimonta da 0-2 a 3-2 per Lombardini22. Deerns parte fortissimo e la sblocca al 4’ con un bellissimo tiro di sinistro di Bonizzato da fuori area. All’8’ il raddoppio, con un gol pazzesco di Arbasini che, emulando Shevchenko in un Milan-Juventus, si inventa un tiro da posizione defilata dritto all’incrocio. Lombardini non si scompone e all’11’ un tiro deviato termina sul palo. Al 19’ Reguzzoni riapre il match, ribadendo da due passi una corta respinta del portiere. Al 3’ della ripresa strepitosa parata di Azzarà su un bel destro di Carlos Tettamanzi dal limite dell’area. Al 4’ Lombardini pareggia: schema su punizione con il tocco di Gerico a liberare Ioppolo, che scarica in rete la “minella” imparabile del 2-2. Al 6’ Cancelliere si inventa una giocata incredibile: supera un avversario di tacco e poi scarica in porta un destro per il 3-2 di Lombardini. Deerns freddata dal gol subito si lancia costantemente in attacco, lasciando però molti spazi al contropiede. Al 17’ occasionissima per Carlos Tettamanzi, che calcia a colpo sicuro a porta sguarnita, ma trova il miracoloso intervento di un difensore. Nell’ultimo minuto, in contropiede Reguzzoni sfiora il poker, ma la sua conclusione termina a fil di palo e il 3-2 va agli archivi.