Sportland S.S.D. a r.l.2017/2018
(Maschile)
Calcio a 7 Open

ENSTO CUP 2018

Archivio news 03/06/2018

ENSTO CUP

I risultati della 2^ giornata!

Anche la seconda giornata conferma l’equilibrio in tutte le 8 gare finora giocate, con due sole squadre già matematicamente ai quarti di finale: Jacobs e Alpiq, che venerdì si giocheranno il primato del triangolare A nello scontro diretto. Il secondo round ha visto anche l’entrata in scena delle magnifiche prime quattro della scorsa edizione e quest’anno di diritto “teste di serie”. E di questo poker d’assi solo i campioni in carica Vinci Energies e Alpiq (finalista) fanno il loro dovere, conquistando i primi tre punti e il pass per i quarti di finale (sicuro per Alpiq, molto probabile per Vinci Energies). Qualificazione ancora alla portata per Milani, che debutta con un pareggio contro Pro-Tec e ora gli basterà un altro punto contro CS Progetti per restare nel tabellone Elite. Semaforo rosso, invece, per Ariatta, che inciampa contro Deerns e si giocherà un posto fra le prime 8 nell’ultima sfida senza appello contro Lombardini 22.

GIRONE A: ALPIQ REMUNTADA

 
A2A – ALPIQ 1-2.
RETI: 8’ st Marra (A), 11’ st Manzoni (Al), 15’ st Vitaly Svyshch (Al). A2A: Mitidieri, Chirico, Bozza, Ruffini, Propato, Fasoli, Marco Bartolini, Alessandro Bartolini, Passarello, Marra. ALPIQ: Viganò, Di Napoli, Scisciola, Vitality Svyshch, Aldrovandi, Manzoni, Vittimberga, Stanislav Svyshch. Migliore in campo: Vitality Svyshch (Alpiq)
Vittoria in rimonta di Alpiq su A2A nella seconda giornata, che vedeva l’esordio come testa di serie della finalista dell’anno scorso. Il primo pericolo è creato da Alpiq, con una bella punizione di Vittimberga di poco alta. Al 12’ ci prova Marco Bartolini da fuori area, col pallone che alto di poco. Al 20’ Chirico calcia in porta col il sinistro, ma la sua conclusione viene deviata in calcio d’angolo. Al 4’ della ripresa grande occasione per Alpiq, con Vittimberga che si inserisce benissimo in area di rigore e calcia in porta, ma trova la grande risposta di Mitidieri. All’8’ A2A passa in vantaggio, con Marra bravo e lesto a mettere dentro un pallone vagante in area di rigore. Il gol preso è uno schiaffo che sveglia Alpiq: all’11’ Manzoni pareggia i conti con una bella conclusione dalla distanza. Al 15’ Vitality Svyshch porta Alpiq in vantaggio, scaraventando in rete una sassata di sinistro sul quale Mitidieri non può arrivare. Nei minuti finali A2A si getta in avanti alla ricerca del pareggio, ma Alpiq tiene botta, resiste e alla fine si porta a casa tre punti fondamentali in vista della prossima partita contro Jacobs, contro cui si giocherà il primato del girone A.

GIRONE B: VINCI TOP CON SUPER GARAVAGLIA

VINCI ENERGIES – ELETTROMECCANICA GALLI ITALO 5-3.
RETI: 9’ Garavaglia (VE), 11’ Demontis (VE), 11’ Brenna (EG), 20’ Garavaglia (VE), 8’ s.t. Matteo Valsecchi (EG), 9’ Frigerio (EG), 15’ e 15’ Garavaglia (VE). VINCI ENERGIES: De Chirico, Deni, Gubert, Mereghetti, Di Bartolo, Bonini, Garavaglia, Demontis. ELETTROMECCANICA GALLI: Rusconi, Colombo, Brenna, Ruffoni, Antonello Valsecchi, Chakhssi, Matteo Valsecchi, Vanini, Hammouch, Frigerio, Mitta. Migliore in campo: Marco Garavaglia (Vinci Energies).
 
Vinci Energies si aggiudica la supersfida della seconda giornata tra le due squadre più vincenti del torneo, che hanno onorato le attese con una gara dalle mille emozioni. Al 9’ Garavaglia inaugura la sua serata di grazia con il diagonale palo rete che accende la miccia. Passano 2’ e i campioni in carica raddoppiano, grazie a Demontis che anticipa di testa l’uscita di Rusconi. Il tempo di rimettere la palla al centro e i Galli dimezzano il gap, con una zuccata da centro area di Brenna e il pallone che tocca la traversa prima di oltrepassare la linea di porta. Allo scadere del primo round Demontis calcia in porta, Rusconi respinge e Garavaglia da la zampata del 3-1. Al minuto 8’della ripresa palo esterno colpito da Hammouch e sulla mischia susseguente Matteo Valsecchi mette dentro il 2-3. Passano 60 secondi e i Galli pareggiano con tap-in vincente di Frigerio su assist di Chakhssi. I fuochi d’artificio non sono ancora finiti, perché a 6’ dal termine Vinci Energies riallunga con la terza gemma di Garavaglia, una volee da fantascienza dopo punizione calciata da Mereghetti. Non appagato il numero 11 firma anche il definitivo 5-3 e sale sul trono dei bomber, grazie ad una punizione da biliardo quasi dalla linea di fondo, che sorprende tutti.

GIRONE C: MILANI E PRO-TEC PAREGGIANO

PRO-TEC – MILANI 4-4. RETI: 3’ Papa (M), 8’, 19’st (rig) Margarita (P), 10’ Mozzanica (M), 13’ Airoldi (M), 19’ Collantes (P), 5’ st Degani (P), 6’ st (rig) Maggioni (M). PROTEC: Rodas, Nespoli, Caliri, Impagliatelli, Margarita, Degani, Desi, Collantes, Passaretti, Lopreste. MILANI: Bartolotta, Papa, Brunetti, Airoldi, Maggioni, Mozzanica, Verardo, Giovannoni, Rizzo, Laise, Carozzi. Migliore in campo: Marco Degani (Pro-Tec).
Pareggio pirotecnico tra Pro-Tec e Milani. La partita si sblocca dopo 3’ con il vantaggio Milani siglato da Papa, direttamente su punizione. All’8’ la risposta di Pro Tec sugli sviluppi di un corner, con Margarita bravo ad impattare di testa il pallone e a metterlo in rete. Al 10’ nuovo vantaggio di Milani, grazie a un filtrante di Rizzo col contagiri per Mozzanica, che di prima calcia in porta di destro e fa centro. Al 13’ terzo gol di Milani, con un meraviglioso tiro a giro di Airoldi, che si infila dritto nel sette. Poco prima del riposo Pro-Tec riapre la partita, accorciando le distanze grazie a una bella conclusione da fuori area di Collantes. Al 2’ della ripresa clamorosa chance per pareggiare sul piede di Caliri, che calcia però alto di pochissimo. Al 5’ Pro-Tec trova il pari, grazie ad un bellissimo tiro di destro dal limite dell’area di Degani, violento e preciso. Al 6’ calcio di rigore in favore di Milani, trasformato da Maggioni con grande freddezza, spiazzando il portiere. Milani ha poi diverse opportunità in contropiede per chiudere i giochi, ma un pizzico di imprecisione e le grandi parate di Rodas mantengono Pro-Tec in partita fino al 19’ quando, su calcio di rigore, Margarita timbra definitivo 4-4. Un gol che permette a Pro-Tec di guadagnare il primo punto.

GIRONE D: PER DEERNS TRE PUNTI D’ORO

DEERNS-ARIATTA 4-3. RETI: 3’ Grassi (A), 7’ Furlanetto (D), 12’ Pierdomenico (D), 20’ Simonelli (A), 2’ st Bonizzato (D), 8’ Arbasini (D), 12’ Richichi (A). DEERNS: Alessandro Azzarà, Arbasini, Pavesi, Di Franco, Bonizzato, Furlanetto, Rendina, Pierdomenico, Ciocan, Federico Azzarà. ARIATTA: Moretti, Richichi, Vairetti, Mereghetti, Simonelli, De Vecchi, Grassi, Perotto, Paglia, Picozzi. Migliore in campo: Andrea Bonizzato (Deerns).
Deerns riscatta la sconfitta della prima giornata, sale a tre punti in classifica e mette un’ipoteca sulla qualificazione ai quarti di finale. Ariatta invece si giocherà il passaggio del turno nella sfida decisiva di venerdì contro Lombardini 22. Al 3’ Grassi da la scossa di adrenalina al match portando in vantaggio Ariatta con un destro sporco. Quattro minuti dopo Furlanetto replica per l’1-1 con un tiro da quasi metà campo. Sullo slancio Pierdomenico firma il sorpasso di Deerns con diagonale chirurgico dalla destra. Al 19’ De Vecchi spacca la traversa. Il 2-2 di Ariatta è solo rimandato, perché allo scadere della prima frazione Simonelli da centro area battezza in rete un corner. Al 2’ della ripresa Deerns riallunga, con una magia di Bonizzato di sinistro da cineteca pennellato all’incrocio dei pali. Passano altri 6’ e Arbasini non vuole essere da meno del compagno di squadra e dallo spazio scaglia una lavatrice sotto la traversa per il decisivo 4-2. A8’ dal termine infatti Richichi con una rasoiata su punizione riporta a meno uno Ariatta, ma è anche l’ultimo vagito del match, perché Deerns resiste agli assalti finali e porta a casa tre punti fondamentali.