CALCIO A 5


IL CALCIO A 5 è LA STORIA DEL CALCIO AMATORIALE

 

DEFINZIONE

Il calcio a 5 è la forma più antica del calcio amatoriale. Per i giovani è il “campetto”, quello piccolo sotto casa che serve per trovarsi con gli amici e per imparare i fondamentali (lo si scopre solo col passare degli anni). Per gli adulti è il “calcetto”: si gioca in pochi, ci si diverte tanto.

LEGGENDA e TRADIZIONE

Il calcio a 5 rappresenta la tradizione. La leggenda narra che sia lo sport dei giocatori più tecnici, che possono permettersi di mostrare le loro doti e correre un po’ meno. La prima parte è vera, la seconda no. Il calcio a 5 è uno sport dispendioso anche per i maestri del “tenere la posizione”: si corre sempre e ovunque, perché non ci sono ruoli fissi. 
Il campo è piccolo, si gioca con un pallone più pesante, “a rimbalzo controllato”. La richiesta di doti balistiche (tecnica individuale e potenza) elevate aumenta. Alla tecnica si unisce la tattica: ci sono schemi nuovi e diversi rispetto al calcio a 11, che studiano soluzioni di movimenti e giochi di 1vs1 per occupare il rettangolo di gioco e superare la difesa avversaria.

TOCCA A TE

Se quando giochi hai il pallone incollato al piede, tocca a te. Scendi in campo con i tuoi amici nei campionati e tornei Sportland.