Archivio news 16/04/2018

GFL - MILANO

Am Lea e GarraCrema sarà finale!

Garra Crema Perù in finale!

Mascote e Wericon, la svolta

 

 

Garra Crema Perù - Ristorante Donati 4 - 4

Reti: 11’ Crimaldi (R), 17’ Camarino (G), 21’ Cappellini (R), 2’ st Monteverde (R), 8’ st Valdivia (G), 11’ st Biba (G), 18’ st Biba (G), 24’ st rig. Budel (R)

GARRA CREMA PERÙ: Parades 7, Gonzales 6.5, Cuya 6, Valdivia 6.5, Manchego 6.5, Biba 7, Camarino 7, Mascote 7.5, Wericon 7.5. A disp. Linares.

RISTORANTE DONATI: Trezza 7, Stellini 7, Crimaldi 7, Cauet 5.5, Budel 6, Monteverde 7, Bianchi 5.5, Melosi 6.5, Colacone 5.5, Cappellini 6.5. A disp. Pastore.

Ammoniti: 19’ st Valdivia (G), 21’ st Cappellini (G), 25’ st Manchego (G)


 

CRONACA

5’ Primo squillo di Biba, che calcia alto.

6’ Camarino manca il controllo: era da solo davanti a Trezza. La risposta di Ristorante Donati è affidata a Monteverde, che viene murato da Paredes.

11’ GOL! Crimaldiiii! Dribbling e gol, con tutta la sua forza fisica.

12’ Camarino mette alto da due passi e spreca l’assist di Biba.

13’ Budel si mette in proprio e calcia dal limite: traversa.

17’ GOL! Camarino stavolta non sbaglia. Un colpo da biliardo, un bacio al palo e 1-1.

21’ GOL! Cappellini firma il nuovo vantaggio di Ristorante Donati con il suo movimento a rientrare, con il suo tiro.

24’ Cappellini va vicino alla doppietta personale con la girata volante dentro all’area. Para Paredes. Sul ribaltamento di fronte Manchego sfiora il pareggio.

26’ Valdivia è tutto solo davanti a Trezza, che non cade mai e lo ipnotizza.

2’ st GOL! Azione prolungata di Ristorante Donati. La palla finisce sui piedi di Monteverde, che dal limite non sbaglia. 1-3.

8’ st GOL! Il mago Valdivia danza sul pallone e si inventa un gol da nulla.

10’ st Ocassione colossale per Ristorante Donati! Bianchi e Colacone ci provano, ma la palla non entra.

11’ st GOL! Bibaaaa! Si era visto poco, ma, quando serve, lui c’è sempre. 3-3.

12’ st Crimaldi calcia col mancino, ma mette alto.

18’ st GOL! Manchego pesca Camarino alle spalle della difesa. Camarino di testa mette il pallone all’indietro, dove arriva Biba, che calcia forte e segna.

20’ st Bianchi sbatte prima contro Paredes e poi contro Mascote.

23’ st Sforbiciata di Colacone da due passi. Palla fuori.

24’ st GOL! Valdivia, in area, usa le mani in modo negligente ed esagerato. È calcio di rigore. Dal dischetto non sbaglia Budel.


 


PAGELLE GARRA CREMA PERÙ

Paredes 6.5 Compie un paio di parate fondamentali. Mette le mani sulla finale.

Gonzales 6.5 Se la cava bene sia con Bianchi sia con Colacone.

Cuya 6 Abile a trasmettere calma e ordine.

Valdivia 6.5 Mezzo voto in meno per l’ammonizione e il rigore causato. Rimane una prestazione piena di magia e gemme preziosi.

Manchego 6.5 In mezzo al campo non si ferma mai.

Biba 7 Non si vede per tutto il primo tempo. Nella ripresa si accende e decide il match.

Camarino 7 Gioca con la solita intelligenza da prima punta. Sa gestire i momenti come pochi.

Mascote 7.5 Entra nel secondo tempo e dà solidità alla difesa. Leader.

Wericon 7.5 Con Mascote forma una coppia difensiva che fa la differenza.

 

PAGELLE RISTORANTE DONATI

Trezza 7 Para tutto il possibile. Prestazione da grande portiere.

Stellini 7 Non sbaglia un intervento. Impeccabile.

Crimaldi 7 Spinge sulla fascia, difende e segna. È sicuramente uno dei protagonisti del torneo.

Cauet 5.5 Imposta bene, ma non incide in zona gol. È più impreciso del solito sui calci da fermo.

Budel 6 Una traversa e un rigore segnato. Nella sua partita, però, ci sono degli errori insoliti.

Monteverde 7 i suoi strappi danno senso al match. Brio, fantasia e gol.

Bianchi 5.5 Fa tanto lavoro sporco, si fa trovare bene, ma manca il suo nome nel tabellino dei marcatori.

Melosi 6.5 Entra con grande personalità e grinta.

Colacone 5.5 Si muove bene, ma sotto porta non è un killer come al solito.

Cappellini 6.5 Torna sui suoi livelli e gioca una grande semifinale di ritorno.


 

IL COMMENTO

Garra Crema Perù va in finale. Nel primo tempo Biba e compagni fanno molto poco. Nel secondo, grazie all’ingresso di Wericon e Mascote, la partita cambia. Ristorante Donati, invece, saluta la competizione. Il black-out nella ripresa costa carissimo. Quanto sarebbe servita la grinta di coach Sergio Donati…


 


 

 


 

Di Davide-Bertocchi show

AM Lea si prende la finale!


 


 

AM Lea - Afterlife Team 5 - 5

Reti: 2’ Cinquepalmi (Af), 7’ Bertocchi (AM), 9’ Di Davide (AM), 15’ Di Davide (AM), 2’ st Gatto (Af), 8’ st Russo (Af), 9’ st Bertocchi (AM), 14’ st Di Davide (AM), 18’ st Falsone (Af), 23’ st Provasio (Af)

AM LEA: Migliorin 6, Folcia 7, Zenoni 6.5, Di Davide 7.5, Mantegazza 6.5, Savino 6.5, Bertocchi 7.5, Casiraghi 5.5, Santobuono 5.5, Rebuscini 6.5, Giunti 6.5, Pepe s.v.. All. Nardo 7

AFTERLIFE TEAM: Amadori 6, Teresi 5.5, Maisto 6, Cinquepalmi 6.5, Provasio 6.5, Russo 6, Principe 6, Falsone 6.5, Gatto 6, Oberto 6. All. Biondini-Ursomarzo 6


 

CRONACA

1’ Passano 14 secondi e Bertocchi sfiora il vantaggio-lampo. Para Amadori.

2’ GOL! É Afterlife Team a sbloccare il match! Segna Cinquepalmi con la specialità della casa: il tiro da fuori.

7’ st GOL! Bertocchi si gira e segna dal nulla. 1-1.

9’ st GOL! Di Davide mostra tutta la sua qualità: calcia di precisione e gonfia la rete.

14’ Savino calcia al volo un pallone che cadeva dalle nuvole: sfiora la traversa. Sarebbe stato un gol meraviglioso.

15’ GOL! Azione stupenda di AM Lea, tutta palla a terra nonostante il campo inzuppato. Bertocchi manda in porta Di Davide, che si inserisce bene e firma la doppietta personale.

22’ Vola Migliorin per dire di no a Provasio.

2’ st GOL! Gatto scambia al limite con Russo e poi mette palla sulla traversa.

5’ st Santobuono spreca due occasioni colossali.

8’ st GOL! Russo calcia da lontanissimo, trova una deviazione e trova il gol del 3-3.

9’ st GOL! Bertocchi rimette le cose a posto. Botta sotto la traversa e 4-3.

14’ st GOL! Ancora Di Davide! Di nuovo doppio vantaggio AM Lea.

18’ st GOL! Falsone segna di testa da 0 metri dopo la parata di Migliorin su Provasio.

23’ st GOL! L’ultimo lampo del match è di Provasio, che pareggia la semifinale di ritorno. Non basta, però, per la qualificazione. Al triplice fischio sappiamo che la finale sarà AM Lea-Garra Crema Perù.


 

PAGELLE AM LEA

Migliorin 6 Incolpevole nei gol subiti.

Folcia 7 Difende con sicurezza ed eleganza.

Zenoni 6.5 Non si fa mai sorprendere sulla fascia.

Di Davide 7.5 Tre gol per dimostrare ancora una volta tutta la sua forza.

Mantegazza 6.5 Imposta con ordine e sfiora più volte la soddisfazione personale del gol.

Savino 6.5 Rischia di fare il gol dell’anno. Conferma di avere una tecnica in velocità fuori dal normale.

Bertocchi 7.5 Quando serve, lui c’è sempre. Una certezza.

Casiraghi 5.5 Vorremmo vederlo meno lezioso e più cinico.

Santobuono 5.5 Colpisce il palo, quando deve e può solo segnare.

Rebuscini 6.5 Quando entra, non commette errori. Gioca dappertutto ed è affidabile.

Giunti 6.5 Continua a dare ritmo al centrocampo.

Nardo 7 Non vuole mai cali di tensione. Affamato di vittorie.

 

 

PAGELLE AFTERLIFE TEAM

Amadori 6 Fa quello che può.

Teresi 5.5 Si fa continuamente sorprendere alle spalle da Bertocchi.

Maisto 6 Meglio in fase offensiva che in quella offensiva.

Cinquepalmi 6.5 Ha il grande merito di sbloccare subito il match. Peccato non averlo visto in campo all’andata.

Provasio 6 Gestisce bene il possesso palla.

Russo 6.5 Non si vede molto, ma regala ai suoi un assist e un gol.

Principe 6 Dalle parti di Folcia non si passa. Rimane da elogiare la forza di volontà di un attaccante che non ha mail mollato in nessuna partita del torneo.

Falsone 6.5 Da prima punta si muove benissimo.

Gatto 6 Il gol gli vale la sufficienza.

Oberto 6 Il solito contributo di grinta e fisicità.

All. Biondini-Ursomarzo 6 Questa squadra ha fatto il massimo.


 


 

IL COMMENTO

AM Lea si prende quello che le spetta: la finale. Mantegazza e compagni giocano una grande semifinale di ritorno. La coppia Di Davide-Bertocchi brilla: i due si cercano e si trovano a meraviglia. Afterlife Team esce a testa alta. La corazzata di Nardo era un ostacolo insuperabile.